Giovani e alcool, una relazione pericolosa…

E’ da tanto che volevo parlare di questo argomento…specie perchè mi fa
terribilmente preoccupare e sopratutto mi mette tristezza…io credo nei giovani!
Sapere pero’ che qualcuno di loro ha bisogno “dell’aiutino” per sentirsi vivo mi fa male! Le intossicazioni alcoliche tra i giovani sono in costante aumento. E gli stati di ubriachezza sporadica durante l’adolescenza possono avere conseguenze molto serie.
In un’ inchiesta in Svizzera del 2003 sono stati circa 1300 i bambini, gli adolescenti e i giovani adulti tra i 10 e i 23 anni trattati in ospedale per avvelenamento alcolico o dipendenza da alcol.
In 900 casi è stato accertato un avvelenamento da alcol – in termini scientifici un’intossicazione alcolica. Circa 400 giovani sono stati trattati per alcol-dipendenza.
Il numero di intossicazioni alcoliche aumenta nettamente a partire dai quattordici anni e raggiunge il suo apice attorno ai 18-19 anni. Tra i ventenni aumenta tuttavia il numero degli alcoldipendenti vi rendete conto??

E l’altra domanda è…perché gli adolescenti bevono?
Per gli adolescenti, l’alcool pare essere un modo per allontanare i problemi, per aggirare i limiti imposti dalla realtà e per entrare in un mondo che
offre sensazioni più piacevoli.
L’adolescenza si sa, è un momento particolarmente vulnerabile nella vita di una persona, è un momento di “transizione” tra la perdita dei genitori
come educatori primari e la ricerca o l’incontro con altre figure, desideri e sensazioni nuove.
A tutto questo si aggiunge anche il confronto con un mondo che sta diventando sempre più complesso e difficile da vivere.
Gli adolescenti iniziano ad affrontare il mondo dell’erotismo, degli incontri sessuali e in molti casi lo fanno con paura.
Dunque, nella nostra cultura attuale, fatta di parecchie incertezze, l’alcol può diventare per gli adolescenti un “comodo rifugio” per
affrontare i problemi ed i timori.
Il giovane può vedere nell’alcool un modo per essere più sciolto e più coraggioso, non essendo però consapevole dei rischi a cui va incontro.
Inoltre, l’alcol è una droga socialmente accettata che viene venduta senza problemi. Come abbiamo detto prima dà forza e coraggio per i primi incontri sessuali tanto desiderati quanto temuti.
Ed a questo si aggiungono scenari come una discoteca o un qualsiasi posto per farsi una “bottiglia” in compagnia che diventano, attraverso l’ubriachezza, un occasione per sentirsi grandi e pensare che stanno facendo cose da adulti.
Gli adolescenti invece dovrebbero comprendere a fondo quali e quanti possano essere i danni derivanti dal consumo di alcool ed essere
coscienti soprattutto che chiunque può diventare alcolista senza quasi rendersene conto, smettendo di pensare che “queste cose possono
capitare solo agli altri”.Certo è che secondo me sono i genitori a dover accompagnare i propri figli in questo nuovo viaggio,essere d’esempio non abbandonarli a se stessi!Io non sono genitore e quindi posso “giudicare” male;capisco anche che la vita è difficile specie in questi anni,ma non ci si può fermare davanti alle difficoltà e aspettare che tutto si sistemi da solo…bisogna lottare!L‘alcool è dunque un reale pericolo per i nostri giovani ed è compito dei genitori, della scuola e dei media vigilare sui di loro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...